VALUTAZIONE TRAUMI

La traumatologia sportiva è una branca della traumatologia che si occupa di prevenire, diagnosticare e trattare le lesioni che si verificano durante la pratica sportiva. 

I traumi, generalmente, interessano l’apparato locomotore, e in special modo i segmenti ossei, le articolazioni, i tendini e i muscoli. Le lesioni più frequenti sono riportate nella tabella sottostante. 

trauma1.jpg

Sono oltre 20 milioni gli italiani che dichiarano di praticare uno o più sport e tra di loro il 24.5% lo fa in modo assiduo mentre il 9.8% in modo saltuario.
A fronte di questa platea, sono circa 300.000 gli sportivi che si presentano al pronto soccorso in un anno in Italia per un infortunio subito durante la pratica dell'attività ginnica. 
Probabilmente il dato ufficiale è molto inferiore al dato reale poiché sono statisticamente considerati solo gli accessi al pronto soccorso, non chi si presenta direttamente ad altre figure sanitarie come l'ortopedico, il medico dello sport o il fisioterapista.
Lo specialista in traumatologia sportiva conosce i vari sport e comprende le diverse situazioni in cui viene a trovarsi lo sportivo, le dinamiche alla base degli infortuni più comuni nonché le particolari esigenze riguardanti tempi e modi di recupero. 

Distribuzione degli infortuni negli sportivi in Italia

Obiettivo di Pro Motus è fornire, nella giornata di lunedì, un punto d’accesso rapido e competente per la valutazione dei traumi diretti ed indiretti occorsi durante il weekend sportivo al fine di garantire un percorso diagnostico e terapeutico che ottimizzi risorse e tempi di recupero in tutte quelle categorie di atleti che non possiedono uno staff sanitario di riferimento.


La nostra clinica, a seconda delle indicazioni dello specialista, è in grado di organizzare indagini strumentali in tempi rapidi (Rx entro 24 ore, ECO entro 48 ore, RMN e TAC entro 1 settimana).


Durante la giornata di valutazione traumatologica, il medico si avvarrà inoltre della competenza di un fisioterapista per eventuale primo approccio di consulenza come ad esempio posizionamento di bendaggio funzionale, educazione al passo con stampelle, suggerimento di esercizi da svolgere in autonomia in attesa di iniziare il percorso riabilitativo vero e proprio…

Contattaci adesso per ulteriori informazioni